Home

Comune di Beinasco


Piazza Alfieri, 7 - 10092 Beinasco
tel. 011 39891 - fax 011 3989382
P.E.C. protocollo@comune.beinasco.legalmail.it
Salta al contenuto

IMU 2013

Il 16 dicembre 2013 scadrà il termine per il versamento della seconda rata dell'Imposta Municipale Propria (IMU).

Il Comune di Beinasco, con deliberazione del Consiglio Comunale n. 17 del 15 aprile 2013, ha approvato le aliquote per l'anno 2013, riportate nel seguente prospetto.

Con l’articolo 1 del Decreto Legge 30 novembre 2013, n. 133, è stata disposta l’abolizione per l'anno 2013 del versamento della seconda rata (SALDO) dell'imposta municipale propria (IMU) per le seguenti categorie di immobili:

a) l'abitazione principale e le relative pertinenze, esclusi i fabbricati classificati nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9;

b) le unità immobiliari assimilate all'abitazione principale dal Regolamento Comunale per l'applicazione dell'Imposta Municipale Propria (IMU) - articolo 9, commi 1 e 2 (anziani e disabili ricoverati in istituti di ricovero o sanitari e cittadini italiani non residenti nel territorio dello Stato)

c) le unità immobiliari appartenenti alle cooperative edilizie a proprietà indivisa, adibite ad abitazione principale e relative pertinenze dei soci assegnatari;

d) gli alloggi regolarmente assegnati dagli IACP o dagli enti di edilizia residenziale pubblica, comunque denominati, aventi le stesse finalità degli IACP;

e) la casa ex coniugale assegnata al coniuge con provvedimento di separazione legale, annullamento, scioglimento o cessazione degli effetti civili del matrimonio;

f) l'unico immobile, iscritto o iscrivibile in catasto come unica unità immobiliare, purché non censito nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9, posseduto, e non concesso in locazione, dal personale in servizio permanente appartenente:
- alle Forze armate (esercito, marina ed aeronautica);
- alle Forze di polizia ad ordinamento militare (carabinieri e guardia di finanza);
- alle Forze di polizia ad ordinamento civile (polizia di stato, polizia penitenziaria e forestale);
- al Corpo nazionale dei vigili del fuoco;
- alla carriera prefettizia;

g) i terreni agricoli, nonché quelli non coltivati, posseduti e condotti dai coltivatori diretti o dagli imprenditori agricoli professionali iscritti nella previdenza agricola;

h) i fabbricati rurali ad uso strumentale all'esercizio dell'attività agricola.

L'articolo 1 del Decreto Legge n. 133/2013 precisa che la predetta agevolazione non si applica ai terreni agricoli e ai fabbricati rurali diversi da quelli sopra riportati.

I contribuenti, con esclusione di coloro che rientrano nei casi sopra indicati, dovranno provvedere al versamento della seconda rata (SALDO) dell'IMU entro il 16 dicembre 2013, esclusivamente mediante modello F24 ovvero mediante bollettino postale, sulla base delle aliquote e della detrazione approvate per l'anno 2013.

Si comunica che, come disposto dall'articolo 1, comma 5, del Decreto Legge n. 133/2013, i contribuenti di cui alle sopra indicate lettere f) e g) dovranno versare - entro il 16 gennaio 2014 - la differenza nella misura del 40% tra l'IMU calcolata sulla base dell'aliquota deliberata dal Comune (1,06%) e quella dovuta applicando l'aliquota di base prevista dalla legge (0,76%).

Si precisa che le disposizioni sopra riportate sono contenute in un Decreto Legge che dovrà essere convertito in legge dal Parlamento e, conseguentemente, potrebbero subire delle modifiche. In tal caso, il Servizio Tributi provvederà prontamente a informare i contribuenti mediante pubblicazione di apposito avviso sul sito internet del Comune.

Il Servizio Tributi è a disposizione dei cittadini per informazioni, conteggi e compilazione dei modelli di pagamento attraverso una casella di posta elettronica imu@comune.beinasco.to.it alla quale è possibile inviare specifica richiesta o attraverso accesso allo sportello di Corso Cavour 3 nei giorni di lunedì, mercoledì e venerdì, dalle ore 9.00 alle ore 12.30.

I contribuenti, per l'effettuazione dei calcoli e per la stampa del modello F24 per il pagamento, oltre ai servizi garantiti dall'ufficio tributi, potranno utilizzare il servizio offerto da amministrazionicomunali.it